DPCM 3 NOVEMBRE 2020: Liguria in area gialla

Contro ogni previsione, la Liguria è stata compresa nell’area gialla, cioè a rischio basso o moderato, secondo quanto previsto dall’ultimo Dpcm firmato da Giuseppe Conte, che entrerà in vigore venerdì 6 novembre e avrà validità fino al 3 dicembre. L’aumento dei contagi dei giorni scorsi aveva fatto intendere che nella regione guidata da Giovanni Toti ci sarebbero state misure ancora più restrittive, come quella applicate nell’area arancione, ma così non è stato. La permanenza in questa fascia durerà due settimane, poi sulla base di 21 indicatori stabiliti dal Comitato tecnico-scientifico si deciderà il da farsi.

Ciò significa che sarà vietato nel territorio regionale circolare dalle 22 alle 5 se non per motivi di necessità, mentre nei festivi e prefestivi saranno chiusi i negozi nei centri commerciali, fatta eccezione per una serie di esercizi commerciali previsti nel documento. E’ raccomandato di non spostarsi se non per motivi di salute, lavoro, studio e situazioni di necessità. Chiusi anche i musei e le mostre. Per la scuola sarà in vigore la didattica a distanza per gli istituti superiori di secondo grado. Sui mezzi di trasporto capienza al 50% fatta eccezione per il trasporto scolastico. Sospese anche le attività delle sale scommesse e delle slot nei bar e nei tabaccai. Restano aperti bar e ristoranti fino alle 18, con possibilità di asporto fino alle 22.  Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Confermato anche lo stop a piscine, palestre, teatri, cinema. Restano aperti i centri sportivi.

Share Post


libero. pulvinar libero venenatis in nunc Phasellus ut lectus